Settore tematico Polizia e Giustizia

Opuscolo sull’importanza della CEDU per il diritto a un processo equo

La Corte europea dei diritti dell’uomo rafforza i diritti procedurali

Il diritto a un processo equo è ritenuto il principio giuridico più importante della Convenzione europea dei diritti dell’uomo (CEDU). Assicura garanzie procedurali fondamentali che devono essere rispettate per consentire la realizzazione delle garanzie materiali previste dalla Convenzione. Oltre a essere rilevante dal punto di vista pratico, giuridico e simbolico, il diritto a un processo equo costituisce pertanto la condizione sine qua non per lo Stato di diritto.

Anche in Svizzera il diritto a un processo equo riveste un’importanza capitale. Secondo la Corte europea dei diritti dell’uomo (Corte EDU), tuttavia, in numerosi casi il Tribunale federale lo ha limitato più di quanto fosse necessario e ammissibile. Al proposito, le procedure di ricorso dinanzi alla Corte EDU hanno avuto come oggetto soprattutto il diritto di adire un tribunale, di essere sentiti e di replicare.

Parte della serie di pubblicazioni che il CSDU dedica all’importanza concreta dei diritti umani per determinate categorie professionali e alcuni ambiti di vita, l’opuscolo mostra, sulla scorta di diversi esempi, che la giurisprudenza della Corte EDU ha rafforzato la protezione del diritto a un processo equo in Svizzera.

15.03.2018