Segretariato generale

Rapporto annuale 2015

Un anno decisivo per il CSDU

Il 2015 è stato un anno particolarmente importante poiché ha segnato la fine del progetto pilota di cinque anni. L’attenzione si è di conseguenza focalizzata sull’interrogativo riguardo le sorti del CSDU. Con la decisione del 1° luglio 2015 di prolungare il progetto pilota, il Consiglio federale ha posto una pietra miliare. Il rapporto annuale 2015 riassume le principali tappe di questo percorso e dà uno sguardo al bilancio del progetto pilota tracciato da una valutazione esterna e dal Comitato consultivo del CSDU. Inoltre, alla fine del 2015, il direttore del CSDU, il Prof. em. Walter Kälin, ha ceduto il testimone al Prof. Jörg Künzli ed entrambe le istituzioni partner del progetto, l’associazione humanrights.ch/MERS e il Centro per l’educazione ai diritti umani (ZMRB) dell’Alta scuola pedagogica di Lucerna, hanno lasciato la rete. Nella prefazione al rapporto, Walter Kälin si congeda dal CSDU e coglie l’occasione per ringraziare tutti i partecipanti per il loro sostegno durante la fase pilota. Le priorità che il Centro di competenza intende prefiggersi con la prosecuzione del progetto sotto la nuova direzione a partire dal 2016 sono esposte nel capitolo dedicato alle prospettive.

Rilevanza pratica dei progetti

Anche nell’anno esaminato, il CSDU ha lavorato in numerosi ambiti di rilevanza pratica. A titolo di esempio basti citare lo studio condotto sulle prime esperienze nell’attuazione del nuovo diritto in materia di protezione dei minori nei Cantoni di Ginevra, Vaud e Zurigo. Infine, il rapporto annuale fornisce ancora una volta una breve panoramica delle pubblicazioni, delle manifestazioni e delle altre attività organizzate nel 2015.

17.03.2016